Sunday, 25 June 2017

After Germany and France, also Italy closes Visa Office in Afghanistan

Following the terrorist attack of May 31 that hit the diplomatic district of Kabul and due to the deterioration of security situation in the capital, the Visa Office of the Embassy of Italy to Afghanistan has been temporarily closed.
Consequently all scheduled appointments have been cancelled and no new appointments can be granted until further notice.
During the temporary suspension of the activities, according to the article 6.2 of the Regulation (EC) n. 810/2009 (Community Code on Visas), Afghan citizens may apply for visas at the Italian Embassies and Consulates in third countries.

A seguito dell’attentato terroristico avvenuto il 31 maggio 2017 nel quartiere diplomatico di Kabul e del progressivo aggravamento delle condizioni di sicurezza nella capitale, l’Ufficio Visti dell’Ambasciata d’Italia in Afghanistan è stato temporaneamente chiuso. Di conseguenza, tutti gli appuntamenti sono stati cancellati e non potranno esserne forniti altri fino a nuova comunicazione. Saranno ad ogni modo evase le pratiche di visto già acquisite. Durante la sospensione temporanea delle attività, ai sensi dell’articolo 6.2 del Regolamento (CE) n. 810/2009 (codice comunitario dei visti), i cittadini di nazionalità afghana potranno presentare domanda di visto di ingresso, sia di breve che di lungo periodo, presso le Ambasciate e i Consolati d'Italia nei Paesi terzi dove essi sono “legalmente presenti”.

>>> SOURCE